Sniffatore

Drone durante la procedura di valutazione

Valutazione

La configurazione di valutazione costituisce l'armamento più innovativo del nostro progetto ed è il più importante nel processo di analisi proposto.

Composizione

Questo è composto, oltre che dal drone, da una scatola al cui interno è presente la centralina insieme all'apparato per effettuare le analisi, e da un tubo di 5 m con all'estremità un imbuto.

Analisi fiume

Analisi fiume

Grazie alla centralina, in grado di rilevare sette parametri, e a un programma da noi realizzato sulla base dei test effettuati, sarà possibile avere istantaneamente un dato di tipo qualitativo sulla salute della risorsa analizzata.
Ciò è possibile analizzando il pelo libero dell'acqua, ovvero l'aria immediatamente sopra il livello della risorsa, tramite un processo completamente automatizzato. L'operatore del drone dovrà infatti solamente occuparsi del posizionamento del drone nei punti prescelti, possibile "ad occhio" o tramite GPS, e potrà visualizzare in qualsiasi momento l'avanzamento delle analisi su uno schermo in comunicazione con le apparecchiature all'interno della scatola in volo.

Drone con apparecchiatura di rilevazione Prototipo schermo di controllo

Una volta posizionato il drone alla giusta altitudine, grazie a sensori presenti all'interno dell'imbuto, verrà automaticamente avviata la rilevazione che, grazie alla struttura dell'imbuto stesso, durerà 4 minuti. Terminata la rilevazione l'operatore verrà avvisato dallo schermo e potrà posizionare il drone in un altro punto da analizzare o eseguire la procedura di atterraggio.
Completata la fase di raccolta dati sarà sufficiente scaricare i file presenti nella memoria removibile della centralina e farli elaborare dal programma preposto. Questo visualizzerà istantaneamente a schermo lo stato della risorsa idrica (inquinata o non inquinata) e, sulla base di questa elaborazione, si deciderà se è necessario l'utilizzo del terzo armamento, e nel caso per quali punti, o se è possibile concludere l'analisi.
In caso di particolari criticità tali da rendere vane le analisi effettuate, come per esempio un forte vento che impedisce la stabilità dell'imbuto, la rilevazione viene immediatamente interrotta (salvando comunque i dati acquisiti) e l'operatore viene avvisato dell'errore.